Perché venire in vacanza in Val di Fassa?

6 buoni motivi per scegliere la Val di Fassa per le vostre vacanze sulla neve

1) Scenari, natura e paesaggi. Le Dolomiti sono l’incontrastata star della Val di Fassa. Tutto qui è catalizzato dalle maestose pareti di roccia che ammaliano quanti amano queste montagne, avvolte da avvincenti e misteriose leggende. E’ uno spettacolo che non smette mai di emozionare quello dell’Enrosadira, quando le cime, all’alba e al tramonto, si colorano delle più incredibili sfumature di rosso.

2) Paesi alpini. Le località della valle sono tutte percorribili a piedi vista la loro dimensione a misura d’uomo. I paesi, nonostante il boom edilizio degli ultimi anni, hanno saputo mantenere quel carattere tipico di alta montagna grazie anche all’utilizzo di una delle risorse più pregiate della natura dolomitica: il legno. L’eccezionale stato di conservazione degli edifici rurali, i “tobiè” (fienili in ladino), sottolinea il profondo rispetto, la passione e l’amore della popolazione locale per la cultura e le tradizioni ladine. I paesi offrono tutti i principali servizi. Gli ospiti in vacanza possono rivolgersi agli uffici turistici della valle.

3) Sci, neve e sport. La Val di Fassa è la meta ideale per una vacanza rigenerante, energetica ed alternativa sulla neve, specialmente per le famiglie con bambini. Qui lo sci, nelle sue declinazioni (downhill, fondo, freeride, telemark, alpinismo), è la quintessenza degli sport invernali. Gli impianti di risalita, aperti da dicembre a Pasqua, partono per la maggior parte dai paesi, anche se sono molti gli hotel che si trovano direttamente sulle piste. Si scia ben oltre i confini della Val di Fassa grazie al collegamento con Dolomiti Superski, il più grande comprensorio d’Europa, e con il Sellaronda, lo skitour dei quattro passi dolomitici. Tutte le skiaree della valle sono facilmente raggiungibili con un comodo servizio skibus. Non tutto ruota attorno allo sci. La Val di Fassa offre un programma fitness a 360° che peraltro non si limita alle solite proposte, ma suggerisce anche delle alternative più avventurose, come voli in parapendio, arrampicate su cascate di ghiaccio ed escursioni con le ciaspole. Val di Fassa: cuore delle Dolomiti e anima ladina

4) Ospitalità e gastronomia. Uno dei punti di forza di hotel, appartamenti, agritur, rifugi e ristoranti della Val di Fassa – quasi tutti di piccole dimensioni e a conduzione familiare – è la spiccata cultura dell’accoglienza. Gli ambienti sono intimi e raffinati; la natura circostante viene “catturata” all’interno delle strutture con l’utilizzo di materiali tradizionali per gli arredi, come pietra e legno. L’energia alpina viene canalizzata anche in esclusivi trattamenti benessere oppure in cucina, dove i sapori locali vengono esaltati da prelibate ricette.

5) Cultura. All’ombra delle Dolomiti, Patrimonio Naturale Unesco, la Val di Fassa è l’unica vallata in Trentino dal cuore ladino. I Ladini sono una minoranza etnica che continua a difendere con orgoglio le proprie radici culturali e linguistiche. La Ladinia dolomitica è un territorio che si estende attorno al Sella (valli Gardena, Badia, Fassa, Livinallongo e Ampezzo). Val di Fassa: facile da raggiungere, difficile da dimenticare

6) Accesso e raggiungibilità. Le località della valle sono facili da raggiungere grazie alla loro posizione geografica ed alla vicinanza con le principali vie di comunicazione. Dalle città di Trento e Bolzano sono garantiti collegamenti giornalieri, via autobus, con tutti i paesi della Val di Fassa. E’ inoltre attivo, da dicembre ad aprile, un efficiente servizio bus con partenza dalle principali città e aeroporti del nord Italia.