Brutto tempo che facciamo! Part I

Ecco  un pò di idee per i momenti di BRUTTO TEMPO..!

MUSEO LADIN

Antica terra ladina
Leggende, arte, cultura, lingua, folklore, gastronomia, storia, usi e costumi: la Val di Fassa sa racchiudere in un grande abbraccio cultura e divertimento, tradizione e innovazione. E proprio innovazione, cultura e tradizione si incontrano nel nuovo museo per il terzo millennio. La riflessione su identità e memoria costituisce uno degli scenari chiave di questo primo scorcio del terzo millennio, preso com’è fra globalizzazione e perdite di identità, chiusure localistiche e spinte fondamentaliste.L’Istituto Culturale Ladino di Vigo di Fassa, prestigiosa istituzione culturale che da cinque lustri opera per la valorizzazione della lingua e della cultura dell’antico popolo delle Dolomiti, ha accolto la sfida e ha offerto una nuova sede espositiva alle proprie collezioni di etnografia alpina. Il nuovo Museo Ladino di Fassa svela il proprio patrimonio con un design di sicuro impatto, curato dal noto architetto milanese Ettore Sottsass. Al nuovo Museo si lega anche il nome di Milo Manara, maestro incontrastato nelle illustrazioni della bellezza femminile. A cura dell’artista si segnalano soprattutto alcune tavole che rappresentano personaggi della mitologia fassana che ci pervengono dalla tradizione orale, come le bregostènes e le vivènes, streghe e salvani. L’allestimento è caratterizzato dalla tecnologia multimediale interattiva, che permette ad esempio di “sperimentare visivamente” le diverse fasi di un’operazione agricola, di “partecipare” ai complessi rituali che si svolgevano a contorno delle nozze ladine, di “condividere” l’allegria dissacrante e spesso inquietante del carnevale fassano.

Per maggiori informazioni: Museo Ladin de Fascia e Istituto Culturale LadinoMajon di Fascegn
Loc. San Giovanni / Sèn Jan (Vigo di Fassa) – Tel. 0462 760182

TUTTI IN SLITTA


In Val di Fassa, nel paradiso dello sci, tra tecnologie avanzate e attività modernissime, rivivono anche le più antiche tradizioni animando romanticamente le nostre giornate: una carrozza o una slitta trainata da cavalli ci conducono lungo fiabeschi itinerari nel bosco o alla scoperta degli angoli più nascosti di questi agglomerati ladini, sulle tracce di antichi scorci e dipinti murali.

Campitello di Fassa. Ritrovo in Piaz de Ciampedel. Cell. 388 7695042 o 333 2167302. E’ gradita la prenotazione. Il servizio è attivo dal 20 dicembre a Pasqua, tutti i giorni dalle 10.00 alle 17.00.

PATTINAGGIO SU GHIACCIO

Il palaghiaccio coperto “Gianmario Scola” ad Alba di Canazei assicura sia d’inverno che d’estate la possibilità di cimentarsi con uno sport per molti nuovo, ma non per questo avaro di emozioni. Scivolare sul ghiaccio regala sicuro divertimento, anche agli accompagnatori che al di là delle balaustre assistono incuriositi. Servizi: noleggio pattini, lezioni di pattinaggio, bar. In concomitanza con incontri di hockey su ghiaccio o altre amnifestazioni i turni di pattinaggio possono essere ridotti o cancellati.

SHOPPING

Impossibile tornare da una vacanza in Val di Fassa senza lasciarsi tentare dal portare con sé qualcosa che ricordi questi posti. Negozi di artigianato in legno, di tessuti tipici, di decorazioni per la casa ed addobbi natalizi, mobili e suppellettili in legno decorato, antichi curiosi attrezzi per l’agricoltura o l’artigianato sapientemente trasformati in elementi decorativi, composizioni floreali, maglioni in lana cotta, sono solo pochi esempi delle proposte che rendono la Val di Fassa meta ambita anche per uno shopping, talvolta originale, ma sempre di classe. Tornando in città però, non ci si può assolutamente scordare di condividere con amici e parenti quei sapori e profumi qui così intensamente vissuti; le specialità gastronomiche locali, i formaggi, i salumi, il pane, i funghi, le marmellate ed i dolci tipici faranno durare più a lungo il beneficio della vostra vacanza.